Tendenze vendite online | ecommerce | Opinity

Tendenze vendite online per il 2016: 5 trend

I negozi online sono diventati una fonte di reddito importante per molte piccole imprese nel corso degli ultimi anni. Se avete già un e-commerce o state pensando di espandervi in questo settore, qui di seguito trovate le cinque tendenze per la vendita online al dettaglio da considerare per il 2016. Quali le tendenze vendite online?

Tendenze vendite online. Ricerca dei prodotti

I clienti, oggi, sono più esperti che mai ed effettuano ricerche on-line prima di acquistare praticamente qualsiasi cosa. Anche se la vostra azienda vende sia on line che in negozio (e il cliente effettua l’acquisto presso il negozio), il cliente vuole comunque controllare recensioni, caratteristiche e prezzi del prodotto on-line prima di effettuare il suo acquisto. I motori di ricerca vengono utilizzati spesso anche per cercare i rivenditori online che vendono una certa marca o tipo di prodotto. Da questo si capisce che chiunque abbia un’impresa debba ricordarsi di impostare correttamente le caratteristiche e i nomi dei prodotti per apparire correttamente tra i risultati dei motori ricerca, oltre a catturare l’attenzione del cliente con una descrizione ben scritta e diversa per ogni pagina.

 

Tendenze vendite online. Vendere direttamente tramite e-mail

Più è facile per un cliente completare un acquisto, più è probabile che acquisterà. Ecco perché la vendita diretta attraverso l’email marketing è diventata un pilastro per le piccole e grandi aziende. Avete un prodotto che non vende come dovrebbe o del quale avete troppe scorte in magazzino? Sviluppate una promozione su quel prodotto e promuovetelo tramite e-mail. Con la creazione di un incentivo sul prezzo e abbassando le barriere di transazione, si verifica un sensibile aumento delle vendite. Ci sono applicazioni, tipo Shopify, che consentono inoltre di aggiungere i prodotti a un modello di e-mail senza immettere nuovamente le descrizioni, i prezzi o le immagini. È essenziale inserire un pulsante ben visibile che dica “Acquista ora” all’interno della mail: la call-to-action deve essere parte integrante di queste campagne.

 

Tendenze vendite online. Vendere con Pinterest

Questa social network visivo è anche uno dei più grandi motori di ricerca per i prodotti. Create delle tavole che rappresentino il vostro marchio e che abbiano all’interno i Pin che puntano direttamente alla pagina di acquisto sul negozio on-line. Secondo i rapporti di settore, gli utenti provenienti da Pinterest spendono il 70% in più rispetto ai visitatori indirizzati da canali non-social, tra cui i motori di ricerca. Come aggiungere una foto alla proprio bacheca con Pin che rimanda al sito?

  • Cliccate sul pulsante +  nella parte inferiore a destra della pagina web di Pinterest, quindi cliccate su Aggiungi da sito web
  • Digitate l’indirizzo del sito
  • Cliccate su Trova immagini
  • Cercate l’immagine del prodotto e fate clic su Pin It
  • Aggiungete o modificate la descrizione
  • Scegliete a quale bacheca aggiungere il Pin (create preventivamente delle bacheca a tema).

 

Tendenze vendite online. Supporto

I rivenditori online di maggior successo oggi si mettono a disposizione dei clienti per rispondere alle domande e infondere un senso di fiducia e credibilità durante il processo di shopping, che riduce il fenomeno dei carrelli abbandonati e aumenta la fiducia del marchio. È essenziale avere una pagina di contatto chiara, con le indicazioni di telefono ed e-mail. Ricordatevi di inserire anche gli orari in cui il supporto è attivo e, se possibile, il tempo entro il quale il cliente riceverà una risposta.

Molti rivenditori stanno implementando il servizio di chat integrata direttamente nel loro sito. Questo comodo strumento può essere attivato anche per chiedere a un visitatore se ha bisogno di aiuto dopo che ha navigato sul sito per un determinato periodo di tempo, grazie ad un pop up automatico. Il sistema consente al cliente di interagire con l’azienda senza dover chiamare, scrivere una e-mail o attendere una risposta. Si tratta di un metodo di comunicazione preferito da molti clienti che crea fiducia nell’azienda.

Tendenze vendite online. Sito mobile

La maggior parte del traffico web oggi proviene da dispositivi mobili e per un negozio online la situazione non è diversa. È fondamentale avere un sito web reattivo e mobile-friendly che apparirà correttamente su tutti gli schermi, compresi smartphone e tablet, e che permetta ai clienti un agevole processo di shopping e di cassa. Avere un sito e-commerce mobile-friendly è fondamentale anche per l’acquisizione di nuovi clienti online: come lo scorso anno, Google ha ripreso a declassare i siti web che non sono ancora visibili correttamente da mobile. Controllate quindi il vostro e-commerce per assicurarvi che sia in grado di superare il test di Google.

E-commerce per le piccole imprese

L’e-commerce è un settore in rapida crescita e in evoluzione, ma una cosa è certa: la vendita al dettaglio on-line è una realtà da cui non si può più tornare indietro. Le piccole imprese, in particolare, dovrebbero abbracciare il cambiamento e usarlo a proprio vantaggio per acquisire nuovi clienti e per offrire ai clienti già in essere ulteriori opportunità di acquisto.

Commenti

Post correlati